Basta all'effetto yo-yo tanto temuto!


L'effetto yo-yo è lo spauracchio di molti mio pazienti: perdere peso faticosamente per poi riprenderlo facilmente.

I motivi di questo fenomeno, al di là dei fattori psicologici che possono spingere un persona ad abbandonare una dieta, possono essere diversi.

Una dieta troppo restrittiva ad esempio induce l'organismo ad adattarsi e cambiare la sua efficienza metabolica diminuendo il metabolismo basale, dell'energia cellulare, e della velocità di ricostruzione dei tessuti. È come se l'organismo rallentasse tutte le sue attività per risparmiare e per non soccombere alla mancanza di cibo. In questo caso nella fase di ri-alimentazione il metabolismo rimane ancora allo stadio di semidigiuno e dunque ancora inefficiente per supportare una ri-alimentazione eccessiva. Solo quando le riserve di grasso sono recuperate al 100% inizia la ricostituzione del muscolo e la sintesi di proteine. Questo significa che aumenta la probabilità di riprendere i chili persi e oltre.

Spesso anche intraprendendo un dieta chetogenica la risposta successiva del nostro corpo è quella di riprender peso. Un dieta di questo tipo infatti ricca di proteine e priva di carboidrati favorisce un dimagrimento veloce ma in questo caso la mancanza di glucosio fornisce un segnale di carestia con abbassamento del metabolismo basale. Il risultato è che si sovraccaricano i reni, si perde acqua e calcio ma soprattutto viene utilizzato il substrato energetico errato cioè le proteine. Ed ecco ancora che riprendendo a mangiare regolarmente si riprende tutto quello perso!

Anche la varietà dei microorganismi che compongono la nostra flora intestinale in realtà potrebbe avere un ruolo importante, nell'evitare l'effetto yo-yo. Da una ricerca tedesca, dello University Hospital Schleswig Holstein di Kiella, è emerso sottoponendo regime dietetico dei soggetti obesi alla fine della dieta la flora batterica risultava più diversificata, tale diversità dei batteri non è stata conservata durante la fase di mantenimento del peso.

In conclusione il mio consiglio per evitare l'effeto yo-yo è quello di affidarsi ad un bravo nutrizionista che vi proponga una dieta mediterranea favorendo una perdita di peso in modo equilibrato, e che possa garantire il giusto apporto di cibi probiotici e prebiotici, per nutrire il vostro microbiota anche nella fase di mantenimento.


Post in primo piano
Post recenti